ORTOPEDIA PTA: ATTREZZATURE, AUSILI E SCARPE ORTOPEDICHE

Calze Terapeutiche

Le calze elastiche
Le calze a compressione graduale (elastiche) sono ad oggi lo strumento più efficace per la terapia dell'insufficienza venosa. La compressione fisica è una misura conservativa, che non cura le vene varicose,ma è in grado di prevenirne l'aggravamento, alleviando al tempo stesso l'indolenzimento ed il dolore. La compressione fisica può essere considerata la soluzione ottimale soprattutto nei primi stadi della malattia, in gravidanza e nei malati per i quali la terapia sclerosante e l'intervento chirurgico non sono indicati.

Calze da riposo (o preventive) e Calze terapeutiche (o curative)

Anche se le calze da riposo o preventive sono comunemente assimilate alle calze curative, non è corretto; in comune hanno solo la prerogativa della compressione graduale, ma le prime vantano caratteristiche “estetiche” (leggerezza, trasparenza, gamma di colori) che le seconde non possono avere.

Ed è per questo motivo che le calze da riposo vengono impiegate principalmente in assenza di patologia conclamata, quindi senza la necessità di prescrizione medica, per prevenire lo sviluppo di problemi circolatori in soggetti con uno o più fattori di rischio (familiarità, sedentarietà, uso di contraccettivi orali, stitichezza).

 

Invece le calze terapeutiche devono essere prescritte da uno specialista previa visita medica. La loro maglia applica una pressione alle vene ed ai tessuti, migliorando così il ritorno venoso e riducendo i gonfiori ed i sintomi dolorosi. Le calze terapeutiche assicurano una compressione alla caviglia dai 20 millimetri di mercurio (20 mmHg) a salire. La compressione diminuisce in modo progressivo man mano che si sale verso la coscia. L'andamento decrescente fa si che la maggiore compressione alla caviglia spinga il sangue verso l'alto, che salendo incontra sempre meno resistenza.

Ecco i valori di pressione ai quali si attengono le maggiori case produttrici europee: pressione alla caviglia 100% , pressione massima al polpaccio 70% , pressione massima alla coscia 40%.

 

Le calze terapeutiche si dividono in classi di compressione:

- prima classe ( 18-25 mmHg )

- seconda classe ( 25-40 mmHg )

- terza classe ( oltre 40 mmHg ).

Le condizioni di impiego vanno dalle varici molto leggere a quelle diffuse con tendenza marcata agli edemi.

 

Share by: